I VINCITORI DI CORTINAMETRAGGIO 2015

I VINCITORI DI CORTINAMETRAGGIO 2015

Like
1090
0
lunedì, 23 marzo 2015
Comunicati

INSTAGRAM

PREMIO GOODFELLAS al miglior video Instagram “Uno di troppo” di Fertylize – ritira il premio Fertylize

 

BOOKTRAILER

AMIGDALA BOOKTRAILER AWARD (1.000 euro) a Leonardo D’Agostini, realizzatore del “Tu e nessun’altra” di Claudia Zanella.

“al regista che ha saputo realizzare un prodotto innovativo, coerente con lo stile dell’opera letteraria, di qualità tecniche ed artistiche cinematografiche,versatile e fruibile sulle piattaforme digitali”.

PREMIO RAI CINEMA per la qualità cinematografica del booktrailer  (1.000 euro) “La regola dell’equilibrio” di Gianrico Carofiglio, diretto da Francesco Carofiglio

per essere riuscito a trasformare in immagini intense la parola scritta, estrapolando da un romanzo la sua essenza e il suo potenziale visivo”.

PREMIO RAI5 per la comunicazione del libro (1000 euro) “Settimo piano” di Lorenza Tonali – ritirato da Lorenza Tonali

“per la sua capacità di affrontare con sincerità e intensità un tema fondamentale e delicato senza cedere a facili tentazioni retoriche, anche grazie ad un utilizzo intelligente del linguaggio dell’animazione”.

 

WEB-SERIES

PREMIO ALLA MIGLIORE SCENEGGIATURA DATO DA D.N.A. CULTURA:  “Tutte le ragazze di una certa cultura” di Felice Valerio Bagnato

per la ricchezza e brillantezza dei dialoghi e per un’inconsueta e profonda analisi dei personaggi”.

PREMIO AL MIGLIOR ATTORE: Edoardo Ferrario in “Esami” di Matteo Keffer e Maurizio Montesi – ritira Edoardo Ferrario

“per la simpatica versatilità e l’intelligente duttilità che ha dimostrato nel raccontare personaggi “Gogoliani” alle prese con il farraginoso sistema culturale italiano”.

PREMIO MIGLIOR ATTRICE: Federica Brenda Marcaccini de “Tutte le ragazze con una certa cultura” di Felice Valerio Bagnato – ritira Federica Brenda Marcaccini

“per l’affascinante intensità della quale ha pervaso le fragilità esistenziali di una giovane ai giorni d’oggi”.

PREMIO ALLA MIGLIOR REGIA: “Milano Underground” di Giovanni Esposito

“per l’originalità del format Milano Underground, declinabile in ogni città d’Italia e del mondo, per la forza di una regia cinematografica di qualità e che si fonde alla perfezione con il linguaggio contemporaneo, esaltando le specificità del web”.

PREMIO RAI4 consegnato da Leopoldo Santovincenzo a “Tutte le ragazze con una certa cultura” di Felice Valerio Bagnato – ritira Felice Valerio Bagnato

“costruita come una raccolta di strisce a fumetti, la serie allinea una brillante galleria di ritratti tra alienazione e stoicismo, adeguati allo spirito dei tempi. Distante, per scelte estetiche e narrative, tanto dal cinema quanto dalla fiction televisiva, e’ un piacevole esempio di come si possono esplorare senza soggezioni e con divertimento i nuovi formati”.

PREMIO RAIFICTION PER LA MIGLIORE WEB-SERIE “Milano Underground” di Giovanni Esposito – ritira il premio Giovanni Esposito

“per l’originalità del format Milano Underground, declinabile in ogni città d’Italia e del mondo, per la forza di una regia cinematografica di qualità e che si fonde alla perfezione con il linguaggio contemporaneo, esaltando le specificità del web”.

PREMIO SNGCI ALLA MIGLIORE WEB-SERIE: “Under” di Ivan Silvestrini, segnalazione “Esami” di Matteo Keffer e Maurizio Montesi

Tra le web series dell’anno riceve una speciale menzione “Esami” di Matteo Keffer e Maurizio Montesi “per il linguaggio corrosivo che fotografa ogni ‘esame’ trasformandolo in un inevitabile successo virale”.

 

PREMI SPECIALI

Premio Fedeltà a Paolo Genovese

Premio attore rivelazione dell’anno Marco Palvetti

Premio a Margherita Buy

Premio a Laura Delli Colli

Premio a Maddalena Mayneri

Premio SNGCI al corto “Mala Vita” di Angelo Licata

 

CORTI COMEDY

PREMIO “Noi di Cortina Juniores” a “Doppia Luce” di Laszlo Barbo – ritira il premio Laszlo Barbo

PREMIO “Noi di Cortina Cortinametraggio 2015” a “L’uomo senza paura” di Francesca Marino  – ritirano il premio Francesca Marino e Tommaso Renzoni

PREMIO ALLA MIGLIOR COLONNA SONORA – deciso dagli Spritz for Five a “Doppia Luce” di Laszlo Barbo – ritira il premio Laszlo Barbo

“La colonna sonora di Doppia Luce risulta vincente sia per la sua abilità di innestarsi con disarmante naturalezza tra un’immagine e l’altra sia per l’appeal di scelte formali dal sapore internazionale. Suoni e immagini collocano Doppia Luce in un solco di genere ben definito, suscitando nello spettatore, fin dai primi fotogrammi, tutta una serie di aspettative di repertorio, mai disattese. Il risultato è un prodotto made in Italy che ha il fascino patinato dei crime drama americani. La qualità cristallina del suono, l’uso misurato di certa effettistica elettronica e un buon lavoro di spazializzazione concorrono a sviluppare un impianto audio perfettamente aderente al dipanarsi delle immagini. Suoni e immagini collimano alla perfezione palleggiandosi la narrazione in una dialettica senza soluzione di continuità”.

menzione speciale a “Rose rosse” di Sole Tonnini

“Una menzione speciale va alla colonna sonora di Rose Rosse, la quale non solo amplifica i drammi nevrotici dei personaggi, ma si fa essa stessa veicolo di significato, talvolta stravolgendolo. La relazione, ora sinergica ora antitetica, tra suono e immagine dà vita a una narrazione transensoriale di rara efficacia”

 

PREMIO AL REGISTA PIU’ GIOVANE assegnato da FABRIQUE DU CINEMA a “Light Blue” di Leopoldo Dondena – ritira il premio Leopoldo Dondena consegnato da Sonia Serafini

“Per aver saputo raccontare in pochi fotogrammi la realtà dei giovani d’oggi”.

PREMIO Cinemaitaliano.info ai migliori dialoghi a “Gran Finale” di Valerio Groppa – ritira il premio Valerio Groppa

“Gran Finale è stato scelto per la scorrevolezza e la puntualità, per una non invadenza sulle immagini e per la capacità di creare situazioni, battute e risate. Commedia!”

PREMIO RAIMOVIE a “Il serpente” di Nicola Prosatore consegnato da Leopoldo Santovincenzo

“Per aver riletto con originalità’ le atmosfere di genere destrutturando, attraverso uno slittamento temporale, il racconto tradizionale e calando la storia in un contesto provinciale al contempo ordinario e inquietante; sceneggiatura perfettamente calibrata sui tempi brevi del cortometraggio ed eccellente il lavoro sulle luci”.

PREMIO AL MIGLIOR ATTORE: Francesco Di Leva de “Il serpente” di Nicola Prosatore

“voto dato all’unanimità perché si è scelto di premiare un giovane talento del cinema italiano, in piena linea con la filosofia di Cortinametraggio, da sempre fucina di artisti e realtà emergenti”.

PREMIO ALLA MIGLIOR ATTRICE: Jun Ichikawa de “Il muso giallo” di Pierluca Di Pasquale – ritira il premio Pierluca Di Pasquale

“scelta presa all’unanimità, con il desiderio di premiare un’artista emergente, in piena sintonia con il festival che da sempre dà spazio a nuovi talenti del cinema italiano”.

PREMIO RaiCinemaChannel.it Labal corto più web (1000 euro) a “D.U.G.U. Dietro un grande uomo” di Michela Andreozzi – ritira il premio Max Vado

 

PREMIO LIME FILM MIGLIOR CORTO ASSOLUTO CORTINAMETRAGGIO 2015 (3.000 euro) a “Thriller” di Giuseppe Marco Albano – ritira il premio Giuseppe Marco Albano

“il corto racconta in maniera fresca, ma con un ritmo classico, due urgenze diverse di raggiungere un obiettivo messe a confronto. Una sapiente commistione di cinema-verità e venature pop che invita a non rassegnarsi ai mali del paese. Una ventata di ottimismo contro tutti gli alibi”.

MENZIONE SPECIALE della giuria Corticomedy a: “Il Serpente” di Nicola Prosatore

“Un sapiente racconto di genere con un’idea centrale forte. Un ribaltamento di prospettive che sa sorprendere e non limita il corto a un mero esercizio di puro virtuosismo”.

 

Comments are closed.

Menu
MENU